Yellow Submarine - Skillapp - Web Agency Napoli
Loading...

E’ terminata la prima missione del sottomarino giallo robotizzato Boaty McBoatface Submarine nelle gelide acque dell’Antartide

Ha concluso il suo primo viaggio nelle acque gelide del Polo Sud, Boaty McBoatface Submarine , il sottomarino robot e  giallo utilizzato per la mappatura delle fredde correnti antartiche che sfociano nell’Atlantico. Il suo ruolo è stato appunto quello di analizzare i flussi capaci di influenzare il clima globale.

Il mezzo di proprietà del Centro oceanografico nazionale di Southhampton è stato immerso presso il Passaggio di Orkney, una fenditura oceanica a nordest della Penisola Antartica.

Il suo viaggio è durato sette settimane durante le quali il robot ha raggiunto i quattro chilometri di profondità ed ha raccolto dati preziosi per lo studio delle correnti che regolano l’energia termica planetaria.

Molti studi dimostrano che il sistema di circolazione delle acque antartiche  si stia riscaldando per via dell’intensificazione dei venti che soffiano sull’Oceano meridionale. Nel momento in cui i venti cambiano la loro velocità le correnti oceaniche in profondità fanno lo stesso generando moti turbolenti tra le acque fredde e pesanti e quelle calde in superficie. Tutto questo modificherebbe a largo giro anche il livello dei mari.

Il robot giallo oceanografo ha raccolto preziosi dati sulla temperatura, salinità e velocità del sistema di circolazione sottomarino dell’area polare. Tutte le informazioni serviranno a creare un quadro completo sulla situazione degli oceani freddi planetari.

“Stay App Tuned”

Condividi l'articolo